FAQ

Ecco alcune delle domande più frequenti inviate da persone di tutto il mondo che utilizzano Hemi-Sync ® e dai partecipanti ai nostri programmi esperienziali. Le risposte sono il risultato di molti anni di esperienza, studio e ricerca da parte dell’Istituto Monroe e dei suoi partner.

Si può scaricare Hemi-Sync ®  su un lettore MP3 senza perderne le caratteristiche e i vantaggi?

Sì, è possibile, ma bisogna farlo bene, perché la tipica compressione MP3 rischia di annullare i benefici Hemi-Sync ®. Quando si masterizza un CD sul computer per poi passare al lettore MP3, sono disponibili diverse opzioni per la qualità. Scegliendo File Wav o qualità MP4 CD o MP3 a 192bps  o più, non c’è nessun problema, si mantengono e i vantaggi della tecnologia Hemi-Sync ®. Scelte diverse rischiano di  comprime gli effetti sonori annullando gli effetti Hemi-Sync ®.

Ho bisogno di utilizzare le cuffie per ottenere i benefici della tecnologia Hemi-Sync ®?

Hemi-Sync ® è una tecnologia basata su suoni differenti in ciascun orecchio, e quindi sarà sempre più efficace ascoltando i suoni con le cuffie stereofoniche. Sono state fatte delle verifiche   che dimostrano che la musica con suoni Hemi-Sync risulta comunque efficace anche con altoparlanti stereo, come musica di sottofondo. Per gli esercizi guidati resta comunque più vantaggioso l’ascolto con le cuffie in un luogo dove ci si può rilassare e rimanere totalmente concentrati sull’esercizio.

Cosa devo fare se sono completamente sveglio e vigile dopo aver sentito un esercizio?

Ci sono molti metodi efficaci per ricollegarci al mondo fisico. Potete contare lentamente da 10 a 1; bere acqua fresca, fare una doccia fresca o gettare acqua fredda sul viso, collo e polsi. Se il tempo lo consente, è possibile camminare senza scarpe all’aperto, prendendo respiri profondi e rilasciando l’energia in eccesso attraverso i piedi. È inoltre possibile poggiare la schiena contro un albero e immaginare l’energia che scorre dalla testa ai rami e dai piedi alle radici dell’albero e al centro della Terra.

Devo sempre usare i CD?

No. Sono come le ruote di sicurezza della bicicletta quando si impara ad andare le prime volte – Vanno bene  per le prime pratiche, ma poi si impara a guidare da soli e non servono più. Hemi-Sync è una neuro-tecnologia che stimola nuove connessioni neuronali nel nostro cervello. Per così dire “lo allena” ad accedere ad un suo maggiore potenziale. Con la pratica queste nuove connessioni si consolidano, diventando stabili e accessibili anche senza Hemi-Sync.

Cosa succede se mi addormento quando ascolto un CD?

Ci possono essere momenti in cui si “esce” dall’esercizio completamente, ciò può avvenire quando  si inizia a spostarsi oltre il proprio livello di esperienza. È come se si spegnesse qualcosa e ci si addormenta, si ha la sensazione di essere stati via per un tempo lunghissimo. Al termine dell’esercizio, non vi è la percezione che il tempo è passato. La tua memoria conterrà l’esperienza ma non ne hai ricordi immediati. Questa “sconnessione” è abbastanza comune e normale, con la pratica si supererai questa fase e i ricordi saranno totali. Nel frattempo, prova a mettere l’idea di addormentati o di immaginarti le esperienze e non di viverle nella tua scatola di conversione dell’energia. Se ancora ti addormenti, cerca di fare l’esercizio mettendoti seduto. Infine pratica, pratica, pratica. È attraverso la pazienza e la pratica continua che si impara a mantenere l’equilibrio nello stato che si pone tra il rilassamento profondo e il sonno.

Cosa devo fare quando immagini o pensieri esterni interferiscono con quanto sto cercando di fare nell’esercizio?

Puoi provare a mettere ciò che arriva e ti disturba nella tua scatola di conversione dell’energia, ma se continua a ritorna è meglio non cercare di impedirlo o di sforzarti di allontanarlo. Puoi rilevare i pensieri senza farti coinvolgere da essi, osservarli e lasciarli andare come le se fossero le immagini di un film, dove tu sei solo uno spettatore. Puoi sempre recuperarli e concentrarti su di essi a fine esercizio.

Di solito dormo su un fianco o di pancia, e mi sento insicuro supino. Inoltre, non riesco a rimanere per un lungo periodo immobile senza sentirmi a disagio.

Puoi provare a stare seduto comodamente nel tuo letto durante l’ascolto. Alcuni dicono che preferiscono da seduti perché hanno meno probabilità di addormentarsi. Se hai gli auricolare piccoli o il cuscino comodo, prova a metterti su un fianco o a testa in giù.

Quando faccio l’esercizio, provo un senso di pressione o un suono nella mia testa e il mio cuore accelera. È normale?

Un leggero ronzio o senso di pressione si verifica spesso in alcune persone. Ciò significa che si sta rispondendo al processo Hemi-Sync ®. Tuttavia, se si verificano un senso di disagio, si può controllare se il volume è troppo alto. Per ottenere i migliori risultati, il volume dovrebbe essere tale da sentire appena le istruzioni verbali. Ricorda che  stai ampliando il tuo stato di consapevolezza e l delle tua percezione, di conseguenza sei più consapevoli del battito cardiaco, della respirazione e così via. Questo è un fenomeno comune nei cambi di livello energetici così come quando sei  sveglio e vigile dopo uno stato di profondo rilassamento.

Perché non mescolare i farmaci che alterano la mente con Hemi-Sync®?

Questi esercizi permettono di controllare il tuo stato di coscienza, di solito i farmaci interferiscono con questo controllo. La tua interpretazione e comprensione delle esperienze sarà più accurata senza l’influenza imprevedibile di farmaci o altre sostanze che alterano la mente.

La tecnica Hemi-Sync ® è utile solo per meditatori esperti o persone che hanno dedicato anni di pratica a discipline simili ?

Ci sono persone molto diverse che frequentano i corsi, tanto da poter affermare che tutti possono  apprezzarne  i benefici: dalla velocità e facilità di accesso, allo stato ampliato di consapevolezza, alla capacità di mantenere questi stati seguendo  le linee guida per l’esplorazione. Hemi-Sync ® nasce per aiutare le persone a qualsiasi livello di sviluppo si trovino, aiutandole a progredire a livelli ancora più avanzati nella scoperta di Sé stessi e nell’esplorazione di altri livelli di realtà.

A volte, durante un esercizio mi sento così tanta energia in corpo che mi crea disagio e mi fa uscire dall’esperienza, che cosa devo fare?

E’ importante notare che l’energia che si sente è quella del secondo stato,  è un’energia non-fisica, ed  è necessario assimilarla prima di poterla usare. Osserva e percepisci lo spostamento di energia attraverso il tuo corpo. Aspetta e osserva se accelera o rallenta. Ricorda di esprimere gratitudine per l’esperienza di questa energia cosciente.  Dialoga con questa energia e chiedi con la tua mente: “C’è un messaggio per me in questa esperienza?”  Sentire l’arrivo di questi stati energetici ci aiuta a passare ad uno stato di consapevolezza e coscienza ancora più ampliata.


Non posso e non ho voglia di fare l’armonizzazione risonante. Arrivo da uno stato di rilassamento molto profondo e la mia bocca sembra non funzionare più.  A volte, cantando mi deconcentro e inizio a vagare con la mia immaginazione. Cosa devo fare?

E ‘importante imporre a se stesso di fare l’armonizzazione risonante perché è un metodo che ti aiuterà a percepire l’energia non-fisica. L’armonizzazione risonante permette di raccogliere rapidamente l’energia vibrazionale, riducendo il tuo dialogo interno e permettendoti di accedere con maggiore energia all’esperienza.

Mi sembra di avere difficoltà a visualizzare durante le esperienze e di non riuscire a raggiungere alcuni  stati di consapevolezza. Cosa devo fare?

Ciascuno percepisce le proprie esperienze in modo diverso e alcuni stati di consapevolezza di grande energia non sono necessariamente visuali. Ci sono persone che hanno maggiore facilità a visualizzare luci, colori e forme, altri ricevono sensazioni fisiche, altri ancora auditive. Si possono provare sensazioni, o formicolii o dei tremiti nel corpo, nel letto o nella stanza. C’è chi sente i suoni delle onde dell’oceano, ronzii, voci, messaggi verbali, e anche musica. Altri semplicemente “sanno” che hanno ricevuto dei messaggi. La cosa migliore è rilassarsi e osservare le proprie percezioni, senza volerle giudicare o analizzare.

Sono inondato di luce durante l’esercizio, è che Dio si sta manifestando?

La luce suggerisce che il tuo potenziale e le tue percezioni oltre la realtà fisica si stanno sviluppando, ma sei tu che deve decidere qual è il significato. Diversi esploratori di consapevolezza riferiscono di molte esperienze in cui sono nella luce, così come le persone che hanno avuto delle esperienze di pre-morte. Queste esperienze sono spesso accompagnate da una sensazione di euforia, una sensazione di unità con l’universo, o di essere circondati d’amore. Un buddista si sente in grado di comunicare un Buddha, un cristiano con Gesù Cristo. L’Istituto Monroe non è suggerisce ne promuove alcuna interpretazione specifica e ti incoraggia a cercare la tua.

Anche quando sono in Focus 10, sono consapevole del mio respiro. Questo mi rende molto difficile raggiungere uno stato di coscienza più elevato

Si tratta di una reazione molto normale, considera che l’energia del respiro aiuta in questa fase (per questo, abbiamo l’esercizio di armonizzazione risonante)  e ti prepara a passare a stati di più alta energia. Sii consapevole di ciò che stai sperimentando e lascia che sia – non lottare contro di esso. Puoi essere consapevole sia del tuo respiro che dell’esperienza. Se lo desideri puoi sempre mettere la tua preoccupazione del respiro nella tua scatola di conversione dell’energia. Una volta che ti sei convinto che la respirazione è un processo normale e non un problema, la tua percezione del respiro dovrebbe scomparire da sola. Alcune persone ritengono che la respirazione o il battito cardiaco sia un segnale di conforto che arriva dal corpo fisico e così ci si può muovere con più fiducia ad altri Stati.