The Monroe Institute Italia


Come ascoltare i CD

Le indicazioni pratiche d’uso sono quelle di ascoltare i cd, meglio se con delle cuffie stereofoniche, o altrimenti con uno stereo posizionato frontalmente all’ascoltatore. Si consiglia un tempo minimo di 30/40 minuti (la durata del cd) o più al giorno. Generalmente nel pomeriggio mentre si studia/lavora, a fine giornata o nei momenti di tranquillità. Non ci sono controindicazioni o pericoli di sovradosaggio, si possono ascoltare anche per periodi più lunghi e l’effetto è maggiore. I segnali Hemi-Sync agiscono anche se ci si addormenta. I Cd possono essere riportati su lettori MP3 o IPOD avendo l’avvertenza di tenere la qualità di conversione più alta possibile (>192 bps) e senza funzioni di equalizzazione e/o Dolby che altrimenti toglierebbero parte dei segnali Hemi-Sync.

Gli effetti attesi

Oltre agli obiettivi specifici del CD (concentrazione, rilassamento, meditazione,  etc.), tutti i CD creano condizioni di sincronizzazione cerebrale che generalmente produce effetti  di miglioramento dell’apprendimento, dell’umore, maggiore attenzione, energia, maggiore equilibrio psico-fisico, rilassamento, buona qualità del sonno. Si riscontra generalmente maggiore chiarezza mentale e facilità di prendere decisioni, aumento della consapevolezza. Tutti aspetti utili per il  potenziamento delle facoltà cognitive e del riequilibrio generale. Condizioni ottimali per vivere con maggiore pienezza e soddisfazione la propria vita!

 

Quanto segue sono indicazioni per massimizzare l’effetto degli esercizi Hemi-Sync. Nel caso di ascolto di Metamusica (cd senza guide verbali) è a vostra discrezione seguirle; è possibile ascoltare il CD continuando a svolgere le normali attività (studio, lavoro, etc) da voi previste. 

Prima di iniziare:

  • Da mezz’ora prima dell’ascolto, evitate di mangiare, bere alcoolici, o utilizzare droghe.
  • Andate al bagno prima di iniziare l’esercizio.
  • Allentare gli indumenti  stretti e mettetevi comodi, togliendo le scarpe, occhiali, lenti a contatto….
  • Regolate il volume delle cuffie ad un livello basso, confortevole. E’ sufficiente che voi ascoltiate le parole della voce narrante; il vostro cervello saprà rispondere automaticamente ai presenti.

Durante l’esercizio:

  • Utilizzate delle cuffie stereo preferenzialmente, o in alternativa uno stereo con le due casse posizionate separate e frontalmente a voi.
  •  Ascoltare gli esercizi in una stanza con luce attenuata e sapendo che non ci saranno interruzioni esterne per la durata dell’esercizio (spegnete il cellulare, avvisate di non essere disturbati, etc).
  • Tenente a disposizione una coperta.
  • Mettetevi sdraiati o seduti molto comodamente. Mantenete la testa sostenuta con un cuscino.
  • Se avete prurito, grattatevi. Vi sarà facile ritornare poi alla condizione di relax.
  •  Visualizzatevi mentre fate ciò che propone la guida verbale durante l’esercizio.
  • Non è importante rimanere svegli. L’esercizio sarà altrettanto efficace anche se ci si addormenta.

Dopo l’esercizio:

  • Permettetevi di “ritornare” dopo che la sessione di esercizi è finita.
  • Ricordate che questi sono esercizi di apprendimento e forniscono tutto ciò che vi serve per avere maggior controllo e consapevolezza del proprio corpo fisico, mentale ed emozionale.
  • Dipende da noi prendere quanto appreso dall’esercizio e metterlo in pratica
  • I benefici sono cumulativi, più si praticano gli esercizi, maggiore controllo e accesso si avrà al potere della propria mente.

Precauzioni:

  • Gli esercizi possono alterare le normali percezioni dello stato di consapevolezza ordinario, pertanto, non vanno ascoltati mentre si guida o si utilizzano attrezzature pericolose/pesanti.
  • Non ascoltate questi esercizi se soffrite di crisi epilettiche.
  • Non utilizzate gli esercizi insieme ad altri dispositivi con stimoli luminosi e/o audio.

Suggerimenti:

  • Se prevedete di fare più esercizi di seguito si consiglia fra un esercizio e l’altro, di bere acqua, mangiare (frutta, cibi leggeri), prendere una boccata d’aria (uscire, aprire la finestra, etc.)
  • Se dopo gli esercizi utilizzate l’auto, prima di farlo è meglio fare una pausa e” ritornare a terra”; fate una doccia o due passi a piedi prima di guidare.
  • Attenzione all’alcool, interferisce con la chimica del cervello, che dopo gli esercizi è molto più attivato del solito; un bicchiere di vino corrisponde a tre dopo una giornata di esercizi!
  • Se provate un leggero mal di testa, dopo gli esercizi, può essere dovuto ad un sovraccarico di attività cerebrale. E’ sufficiente concedersi una pausa, cibo, riposo e movimento fisico. Se persiste interrompere gli esercizi per un pò e concedetevi una bella dormita; solitamente il fastidio se ne va.
  • Infine tenete un diario e annotate le esperienze, dopo ogni esercizio. Scrivete, disegnate, colorate; riportate le immagini, i pensieri, le sensazioni, di tutto ciò che avete sperimentato e vissuto. Potreste dimenticarvene altrimenti; inoltre così potrete rileggere le note e scoprire nuovi significati.
Tweet